Paesaggio poco romantico – Alessio Larocchi – 9 gennaio 2010

STUDIO GENNAI Arte Contemporanea
via San Bernardo, 6 56125 Pisa
cell. 348 8243760
studiogennai@yahoo.it
http:/studiogennai.sytes.net

Paesaggio poco romantico
Alessio Larocchi

Inaugurazione: sabato 9 gennaio ore 18

Il 9 gennaio alle ore 18 lo Studio Gennai di Pisa inaugura la mostra personale dedicata al paesaggio poco romantico dell’artista monzese Alessio Larocchi.

Paesaggio poco romantico è pittura e, per paradosso, negazione di pittura proprio per eccesso –almeno apparente – di materia e per la presenza di corrosivi stereotipi che disattivano alcune componenti del dipingere. Pittura di neve che raddoppia – e cancella – per stratificazione le forme, pittura di pittura carica e sovrabbondante che usa l’iperbole per convincere di ciò che, forse, è smarrito per sempre.

Al paesaggio poco romantico manca la certezza del corrispondente geografico. Doloroso e poco attendibile ex voto di paesaggio, con tanto di cuore – monitorato – per Grazia Ricevuta, insinua il dubbio di falsa testimonianza a differenza del quadro devozionale tradizionale che certifica sempre un fatto avvenuto, una realtà. Qui manca testimonianza affidabile, visivamente credibile.

Con inquietante ironia le grandi opere pittoriche di Alessio Larocchi accostano ad elettrocardiogrammi o ad oggetti dove le emozioni sono sottratte, astratti paesaggi dissolti, liquefatti, la cui orografia è costantemente collegata alle pulsazioni del battito cardiaco di un patologico cuore romantico! L’acrilico dalle molteplici sfumature di grigio scivola verso l’alto, evapora, annullando qualsiasi possibilità di figurazione pacificatoria. Di bellavista. La veduta sfugge alla presa (emblematico il titolo di una tela, A perdita d’occhio), non può essere descrittiva, procede per sottrazione.

L’originale ricerca di Alessio Larocchi conduce ad un romanticismo simulato: può essere romantico un belvedere dall’affettività interrotta, che taglia senza indugio qualsiasi possibilità di empatia, di compenetrazione? Nei paesaggi poco romantici lo spettatore è tenuto sempre a debita distanza, il soggetto resta una traccia melanconicamente insabbiata e appena lo si percepisce si sottrae alla ragione e alla materia.

Catalogo edizione Lupetti con testi critici di Eleonora Fiorani, Lorella Giudici, Roberto Limonta, Mirtha Paula Mazzocchi (disponibile in galleria).

La mostra sarà visitabile dal 9 gennaio al 9 febbraio 2010, tutti i giorni feriali dalle 17- 19.30.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fernando Andolcetti – Musica Visiva – Inaugurazione sabato 9 Marzo 2013, ore 18.00 / A come Archetipo – inaugurazione sabato 9 Marzo 2013 | ore 18.00
Paesaggio poco romantico – Alessio Larocchi – 9 gennaio 2010
Erotomanie
Tra/me. Voci e liaison di Myriam Cappelletti | Laura VdB Facchini | Gianna Scoino | Elisa Zadi – sabato 12 ottobre 2019 ore 18.00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi